Adulti, ragazzi, bambini

Adulti, ragazzi, bambini

Il premio Asti d’Appello conquista tutte le età: non solo cresce il numero dei soci (sono 44 i nuovi aderenti tra dicembre 2010 e marzo 2011, per un totale di oltre 160 iscritti!), ma le scuole superiori hanno già confermato con entusiasmo la partecipazione alla giuria giovane della prossima edizione e pari entusiasmo riscuote presso gli allievi delle scuole elementari il premio d’Appello jr. Questo, organizzato dalla Biblioteca come filiazione del premio maggiore, ha ottenuto il patrocinio del Senato e coinvolge 240 allievi di dieci classi quinte di Asti e provincia. Diversi i temi affrontati dall’Assemblea dei soci dell’Associazione del Premio Asti d’Appello svoltasi a fine mese. Sono state apportate modifiche al regolamento del Premio, soprattutto, recependo quanto segnalato da molti soci, circa l’eventualità che si riproponga il “caso Pennacchi” ( si ricorda che nella passata edizione il Premio Asti d’Appello è stato vinto da Antonio Pennacchi, secondo al Campiello ma primo allo Strega); dopo ponderata riflessione, si è deciso che non è possibile eliminare a priori i vincitori di altri premi per non privarsi di personaggi di spicco, ma soprattutto per non rischiare di acquistare e proporre in lettura volumi e poi doverli escludere. Eventualità questa che si presenterebbe qualora l’autore X giungesse secondo allo Strega in maggio e poi vincesse il Campiello a settembre. Si è pertanto optato per una soluzione compromissoria, ovvero qualora si ripresentasse un caso similare (e la storia dice che è abbastanza raro), il libro sarà comunque ammesso ma se dovesse risultare vincitore l’importo del premio verrà suddiviso con l’autore 2° classificato. Novità anche per il Direttivo dell’Associazione: il nuovo presidente è Piero Ghia, Giorgio Amici è vicepresidente, Donatella Gnetti, tesoriere/segretario e Alfio Orecchia e Piero Visconti sono consiglieri. È stata inoltre prevista la costituzione di una commissione a supporto alle attività del direttivo. Il direttivo ha inoltre deciso di nominare Ottavio Coffano, ex presidente, socio onorario. Inoltre per quest’anno il Premio Bancarella è stato sostituito con il Premio Bagutta secondo un principio di rotazione tra i premi in concorso. Si sollecitano, quindi, le iscrizioni, perché, proprio per la presenza nella rosa dei candidati dei libri del Premio Bagutta (avvenuto il 30 gennaio ) le letture inizieranno a breve. La sede dell’Associazione del Premio Asti d’Appello è presso la Biblioteca Astese ad Asti, in corso Alfieri 375

Condividi questa pagina su
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.