La scelta di Sophie

La scelta di Sophie

Continua con successo la rassegna cinematografica firmata dal festival Passepartout e dalla Biblioteca Astense dal titolo 1911-2011 IL SECOLO DELLA DONNA – 8 capolavori del cinema, anticipando il tema che farà da filo conduttore per il festival estivo previsto ad Asti dal 12 al 19 giugno. Ogni settimana alle ore 19.30 ad Asti presso la Sala Pastrone del Teatro Alfieri una proiezione di un film preceduta da un’introduzione di un personaggio astigiano. Mercoledì 4 maggio sarà la volta de La scelta di Sophie del regista Allan J. Pakula. Presenta Nicoletta Fasano. Film drammatico di produzione americana del 1982, segna il debutto di Kevin Kline e vanta una straordinaria interpretazione di Meryl Streepche,la quale, infatti, vinse premio Oscar quale miglior attrice protagonista. Nel 1947 a New York, un giovane aspirante scrittore fa conoscenza con una coppia composta da una donna polacca reduce dai campi di concentramento nazisti e da un intellettuale ebreo brillante e raffinato, ma con oscillazioni d’umore sconcertanti e ossessionato dall’olocausto. Fra i tre nasce un’amicizia profonda e tormentata, mentre la donna fa la confessione di tutta la sua vita, con impressionanti flashback. Alan Jay Pakula (1928–1998) è stato regista, sceneggiatore e produttore cinematografico. Nato da genitori ebrei di origine polacca, esordisce alla regia nel 1969 con Pookie, interpretato da Liza Minnelli. Viene annoverato tra gli esponenti della “New Hollywood” insieme a Sydney Pollack, Francis Ford Coppola e Martin Scorsese, che nei loro film vogliono trattare di denunce sociali e politiche. Del 1976 è il suo film più celebre e pluripremiato, Tutti gli uomini del Presidente, sullo scandalo Watergate. Negli anni novanta gira due thriller basati su best-seller di narrativa giudiziaria: Presunto innocente (1990) da un romanzo di Scott Turow e Il rapporto Pelican (1993) tratto invece da John Grisham. Il suo ultimo film L’ombra del diavolo, uscito nel 1997, ha come protagonisti Harrison Ford e Brad Pitt e affronta il problema del terrorismo irlandese. Il film dura 155 minuti e L’ENTRATA E’ GRATUITA

Condividi questa pagina su
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.