Marco Balzano vince premio Asti d’Appello 2018

Marco Balzano vince premio Asti d’Appello 2018

Il Premio Asti d’Appello 2018 è andato a “Resto qui” di Marco Balzano, edito da Einaudi e proveniente dal Premio Strega. Questa la motivazione della giuria: “Per una storia di sofferenza, prevaricazione e coraggio personale, testimonianza di esperienza dimenticata, di un territorio e di una comunità. Per l’importanza di una diversità e delle sue vicende. Per la capacità di disegnare le personalità dei protagonisti nella misura di uno stile fluido ed efficace”. All’autore, sul palco del Teatro Alfieri, è stato consegnato dal presidente dell’associazione Premio Asti d’Appello Piero Ghia un assegno da 10 mila euro. Inoltre “Resto qui” si è aggiudicato anche il premio speciale della giuria popolare, ricevendo dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti Alberto Sinigaglia, che ha fatto le veci del presidente e amministratore delegato di Aurora Cesare Verona, un’esclusiva penna stilografica Hastil. Una penna Aurora è andata anche a tutti gli altri scrittori in gara. La cerimonia, tenutasi al Teatro Alfieri di Asti e condotta da Chiara Buratti con le “incursioni critiche” di Massimo Cotto (che ha moderato anche l’incontro on gli scrittori in Sala Pastrone), si è chiusa con lo spettacolo “I peccati di Rossini ” con la soprano Cinzia Forte, il pianista Marco Scolastra e la voce narrante di Sandro Cappelletto, autore anche del testo. La performance è stata accolta da lunghi applausi del numeroso pubblico che ha richiamato sul palco gli artisti per un bis. (foto Franco Rabino)

Condividi questa pagina su
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.