Non rinunciare a leggere

Non rinunciare a leggere

Il progetto “Non rinunciare a leggere” va incontro ad una precisa esigenza di chi ha problemi di vista, siano essi non vedenti, ipovedenti o persone anziane. A tal fine la Fondazione Biblioteca Astense Giorgio Faletti di Asti è stata dotata di strumenti che aiutino l’integrazione e l’autonomia dei disabili visivi. L’iniziativa , illustrata dalla coordinatrice dell’A.P.R.I. di Asti, Renata Sorba prevede l’utilizzo di innovativi e funzionali sistemi tecnici diretti ad ovviare i problemi dei portatori di handicap della vista, i quali, mediante queste apparecchiature, saranno messi in condizione di leggere qualsiasi testo. Erano presente oltre all’assessore Piero Vercelli anche il Consigliere della Provincia di Asti Vincenzo Calvo , delegato dal Presidente Marco Gabusi. Già lo scorso anno da parte dell’A.P.R.I. di Asti è stato donato un lettore scanner con sintetizzatore vocale, provvisto di cuffie, grazie al quale si possono “ascoltare” pagine di riviste, libri ecc. inserendo il foglio stampato. Grazie al collegamento ad un monitor possono essere proiettati i documenti, a caratteri ingranditi, per una lettura agevole da parte dell’ipovedente. La stampante braille , unitamente al Personal computer portatile, sono stati concessi dalla Provincia di Asti alla Biblioteca Astense “Giorgio Faletti” ed è stata firmata apposita convenzione. Il presidente Massimo Massobrio ed i soci del Lions club Asti Host, avevano donato un computer dotato di schermo con collegamento internet su cui è stato installato il programma gratuito per ipovedenti e nonvedenti WINGUIDO . In questo modo e sempre grazie a sintetizzatori di voce è possibile: utilizzare la posta elettronica, eseguire la navigazione Web utilizzando un browser semplificato, accedere direttamente a Wikipedia e altri siti ed alla lettura di oltre 25 quotidiani e settimanali, modificare documenti di testo e fogli di calcolo, utilizzare Skype, Outlook, Adobe reader, avere accesso a servizi di pubblica utilità reperibili su Internet, quali: l’elenco telefonico, l’orario ferroviario, previsioni meteo. Il programma contiene un database con centinaia di libri di narrativa, anche di pubblicazione recente, fruibili con lettura vocale. Ultimo strumento che Renata Sorba ha ottenuto in comodato d’uso e dietro parere favorevole del Presidente della Provincia di Asti è una stampante in Braille, da anni in disuso presso i locali della Provincia e che era stata acquistata negli anni 2000 dall’Assessorato alle politiche sociali. Partendo da un qualsiasi testo in formato elettronico è possibile, attraverso dei comandi, ottenere su carta, in caratteri Braille, un documento.. Poche sono in Italia le Biblioteche che hanno in dotazione questo strumento. Il presidente Marco Bongi dell’A.P.R.I. Onlus ed il vice presidente Ivo Cavallo daranno il loro contributo gestendo un corso di formazione per i volontari disponibili a dare un supporto ulteriore al progetto accompagnando nei percorsi di lettura e nell’utilizzo degli strumenti le persone con deficit visivi che frequenteranno la biblioteca. Inoltre saranno a disposizione degli utenti della Biblioteca audiolibri a corredo della dotazione già esistente ed acquistati grazie al contributo dell’ONAV di Asti e della Fondazione CRASTI. Si Segnala inoltre l’iniziativa promossa dai Lions Vision 2020 che ha l’obiettivo di contribuire ad eliminare cecità evitabile e curabile entro l’anno 2020, attraverso la raccolta di occhiali da vista usati che saranno poi preparati per la distribuzione, pulendoli e suddividendoli in base alla prescrizione. Il Programma Lions di Raccolta e Riciclaggio di Occhiali da Vista è stato adottati dai singoli club e distretti Lions hanno raccolto occhiali usati al fine di distribuirli a persone in stato di bisogno nei paesi in via di sviluppo. Questo servizio è stato e continua ad essere gratuito. All’ingresso della biblioteca si può trovare una scatola adibita alla raccolta.

Condividi questa pagina su
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.