Sabato 21 maggio alle 18 in Biblioteca una conferenza per ricordare Paolo De Benedetti

Sabato 21 maggio alle 18 in Biblioteca una conferenza per ricordare Paolo De Benedetti

Asti continua a ricordare Paolo De Benedetti e lo fa con una mostra dei testi del Talmud provenienti dalla sua biblioteca personale e con una conferenza di presentazione. L’iniziativa è promossa dalla Biblioteca Astense Giorgio Faletti e dall’associazione CEPROS Asti – Onlus, fondata sul finire degli anni ’70 da Maria e Paolo De Benedetti.

Sabato 21 maggio alle 18 si terrà la conferenza dal titolo “Ricordando PdB. Conversazioni sul Talmud”.

I lavori saranno introdotti e presentati da Luigi Rigazzi e tre relatori approfondiranno tematiche specifiche legate al Talmud e all’utilizzo che Paolo De Benedetti ne ha fatto nello sviluppo del suo pensiero.

Il prof. Gianpaolo Anderlini affronterà il seguente tema: “Leggere il Talmud con PdB. Sulle orme di un “quasi talmudista”.

Don Luigi Berzano, già docente di Sociologia presso l’Università di Torino, parlerà del seguente argomento: “Il Talmud e l’interpretazione infinita di Paolo De Benedetti”. Il prof. Roberto Gatti offrirà una visione più ampia legata al ruolo del Talmud: “Tra Gerusalemme e Atene: Talmud e pensiero ebraico medievale”.

Scopo dell’iniziativa è non solo di ricordare una figura di primaria importanza come quella di Paolo De Benedetti, ma soprattutto di mettere in evidenza la vitalità generativa del suo pensiero e dei suoi insegnamenti partendo, in questo caso, dal Talmud come chiave di lettura della specificità della tradizione ebraica e come asse portante per cogliere in profondità la forza innovativa delle proposte di lettura di PdB.

È questa comunque un’occasione per riflettere, in tempi duri come i presenti, sulla necessità dell’incontro e del dialogo per costruire, come PdB ha sempre fatto con le sue parole e la sua vita, un’oasi di pace. Il Talmud insegna: “Gli studiosi della Torà aumentano la pace nel mondo”, con questo auspicio invitiamo tutti a partecipare all’iniziativa di sabato 21 maggio per porre, alla luce del Talmud, la nostra pietra nel ponte della pace.

 

Evento a ingresso libero con obbligo di mascherina FFP2, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Condividi questa pagina su
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.