Sabato 7 ottobre alla Biblioteca Astense conferenza di Ottavio Coffano per il FAI

Sabato 7 ottobre alla Biblioteca Astense conferenza di Ottavio Coffano per il FAI

Sabato 7 ottobre ore 17 Sala Colonne della Biblioteca Astense Il FAI – delegazione di Asti presenta Liberty: l’ultimo dei grandi stili Conferenza di Ottavio Coffano Lo stile Liberty, noto anche come stile floreale o Art Nouveau, fu un movimento artistico e filosofico attivo nei decenni a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento che influenzò le arti figurative, l’architettura e le arti applicate. Il Liberty nacque dal rifiuto degli stili storici del passato e cercò ispirazione nella natura e nelle forme vegetali, creando uno stile nuovo, totalmente originale rispetto a quelli allora in voga, i cui caratteri distintivi divennero l’accentuato linearismo, l’eleganza decorativa e il concetto di coerenza stilistica e progettuale tra forma e funzione. Nato inizialmente in Belgio grazie all’architetto Victor Horta, il Liberty si diffuse presto in tutta Europa divenendo in breve lo stile della nuova borghesia in ascesa. Adottando le nuove tecniche di produzione industriale e materiali quali il ferro, il vetro e il cemento, il Liberty giunse per la prima volta alla definizione di una nuova progettualità: quella progettualità che oggi definiamo industrial design. Il movimento si affermò definitivamente nel nostro paese dopo l’Esposizione di Torino nel 1902 ed anche ad Asti è tuttora rappresentato da edifici e sculture di buon livello. Ottavio Coffano, pittore e scenografo, ha lavorato in decine di teatri italiani e stranieri, dallo Stabile di Torino al “Piccolo” di Milano al Teatro Greco di Siracusa. Nel 1988 ha vinto il concorso per la cattedra di Scenografia all’Accademia di Brera a Milano per poi passare all’Accademia Albertina di Torino, ma ha anche insegnato aspetti visivi del Teatro presso l’università di Madrid. Collabora con riviste specializzate (Linea Teatrale, Sipario, ecc.) ed ha tenuto numerose mostre personali in Italia ed all’estero.

Condividi questa pagina su
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.