Scrittore italo israeliano alla Biblioteca Astense

Scrittore italo israeliano alla Biblioteca Astense

Uno scrittore italo israeliano alla Biblioteca Astense Lunedì 12 maggio alle ore 21 in Biblioteca (C.so Alfieri angolo via Goltieri) Luigi Florio e Giovanni Matta dell’Associazione Italia Israele presenteranno il volume di Michael Sfaradi Il sorriso della morte (Fratelli Frilli, 2007). Il volume sarà presentato anche alla Fiera del Libro di Torino, che quest’anno dedica un’attenzione particolare agli scrittori di Israele ; si tratta di un thriller costruito su scenari di grande attualità e che scorre con un ritmo implacabile : dopo uno scontro a fuoco fra una pattuglia dell’esercito israeliano ed un gruppo non identificato di terroristi arabi, vengono recuperati dodici cadaveri ed un uomo ferito. Dai riscontri si scopre che si tratta di Martin Landau, agente operativo del Mossad scomparso a Santiago del Cile, in circostanze rimaste senza spiegazione. Il Colonnello Luz indagherà nel passato di Landau e farà uscire allo scoperto una falla nella sicurezza di tutto il sistema dell’intelligence israeliana. “Il suo modo illegale di fare giustizia” è la frase cardine del romanzo di Michael Sfaradi. Riferita al personaggio principale, il colonnello Luz, esprime le conclusioni di un uomo onesto che nel corso delle indagini smaschera le falle esistenti all’interno del Mossad e disegna un quadro complessivo sugli intrighi all’interno del suo Paese. Un paese che reclama il diritto ad essere considerato né più né meno come gli altri, un paese dove bianco e nero si mescolano per ottenere quella miscela umana, che è il comune denominatore di ogni nazione. Michael Sfaradi è nato a Roma e ha trascorso fin dall’adolescenza la sua vita fra l’Italia ed Israele, di cui è cittadino. L’amore per la narrativa, la lettura e il piacere di scrivere, per mezzo del quale racconta le esperienze della sua terra, sono sempre stati per lui molto più di un semplice passatempo. ‘Il sorriso della morte’ è il frutto di quest’amore. L’ingresso è libero e tutti sono invitati

Condividi questa pagina su
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.